Andreessen Horowitz prevede il quarto ciclo di tori cripto

Andreessen Horowitz prevede il quarto ciclo di tori cripto

Andreessen Horowitz prevede il quarto ciclo di tori cripto - Screenshot 2019 03 11 13.04.59 1024x569Meno di un mese dopo il lancio di un nuovo fondo crittografico da 515 milioni $, Andreessen Horowitz (a16z) prevede che “progetti di alta qualità” potrebbero guidare un nuovo ciclo di crescita nel settore.

Lo studio sui cicli storici del settore cripto

Il famoso fondo di venture capital, che ha un consistente portafoglio di criptovalute, ha dichiarato in un post della settimana scorsa che ha studiato alcuni dei migliori progetti creati sulla scia del boom degli Initial Coin Offering (ICO) del 2017 per contribuire a un nuovo periodo di boom del settore.

Partendo da prove e dati “aneddotici” risalenti a 10 anni fa, a16z afferma che i “cicli di innovazione dei prezzi” – compresi quelli che hanno raggiunto il picco nel 2011, 2013 e 2017 – iniziano con aumenti di prezzo che attirano nuove persone con idee brillanti che finiscono per creare aziende promettenti e progetti a beneficio dello spazio in generale.

“Una caratteristica chiave dei cicli cripto è che ognuno pianta semi che successivamente crescono e guidano il ciclo successivo”, si legge nel post. Ethereum è stato creato nel ciclo del 2013, ad esempio, e questo è diventato la base per gli ICO che hanno guidato il ciclo successivo nel 2017.

Le previsioni ed i progetti della società VC

“Il ciclo 2017 ha generato decine di progetti entusiasmanti in una vasta gamma di aree tra cui pagamenti, finanziamenti, giochi, infrastrutture e app Web. Molti di questi progetti verranno avviati nel prossimo futuro, probabilmente guidando un quarto ciclo cripto”, ha dichiarato in un post a16z.

Il post arriva poco meno di tre settimane dopo che la società VC ha dichiarato che il suo nuovo Crypto Fund II ha superato l’obiettivo iniziale di raccolta fondi da 450 milioni $ e che sarebbe stato lanciato con un totale di 515 milioni $ da investire nello spazio.

A differenza del primo fondo, lanciato nel 2018 con un prospetto di investimento più generale, a16z ha affermato che il nuovo fondo si rivolge a settori specifici, tra cui finanza decentralizzata (DeFi), pagamenti di prossima generazione e Web 3 (l’idea di Internet decentralizzato).

Un post dell’epoca, scritto dal socio generale a16z Chris Dixon, coautore dell’ultimo post, diceva: “In appena un decennio di esistenza, la crittografia ha attraversato diverse ondate. Con ogni nuova ondata, le applicazioni della crittografia si sono estese ad un maggior numero di categorie e più imprenditori visionari sono entrati nello spazio”.

Più della metà dei progetti segnalati sono già nel portafoglio della società

A16z non prevede con esattezza quando questo quarto ciclo potrebbe colpire la criptovaluta. Ma molti dei progetti che a suo parere potrebbero svolgere un ruolo chiave nel prossimo ciclo del settore sono anche, forse non sorprendentemente, quelli in cui ha investito.

Questi includono l’exchange di derivati ​​dYdX, la piattaforma di cloud computing Dfinity, il produttore di stablecoin Maker e la piattaforma cloud “privacy first” Oasis Labs – tutti e quattro fanno parte del portafoglio attivo di a16z. In effetti, 10 dei 18 progetti che a16z ha evidenziato come potenzialmente cruciali nel quarto ciclo del settore hanno ricevuto investimenti dal fondo VC.

Comments (No)

Leave a Reply

DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish