Celsius interrompe l’impegno sui social mentre la comunità indaga sulle ragioni della carenza di liquidità

Celsius interrompe l'impegno sui social mentre la comunità indaga sulle ragioni della carenza di liquidità - ac celsius 200622Celsius ha dichiarato di voler sospendere tutte le attività sociali su Twitter e le sessioni AMA. La mossa ha lo scopo di concentrarsi maggiormente sulla situazione attuale, ovvero il blocco dei prelievi che dura da una settimana.

Inoltre, la piattaforma di guadagno ha chiesto alla comunità delle criptovalute di diffidare dei truffatori che si spacciano per suoi affiliati. La società ha inoltre dichiarato che sta collaborando con le autorità di regolamentazione per risolvere il problema della liquidità e tornare alla normalità il prima possibile.

Tra i membri della comunità crittografica che sostengono Celsius c’è Simon Dixon, CEO e cofondatore della piattaforma di investimento online BnkToTheFuture.com, nonché azionista di Celsius. In un post sul blog, Dixon ha proposto che Celsius applichi la stessa tattica utilizzata da Bitfinex per risolvere i suoi problemi dopo l’hacking del 2016 e il furto di oltre 100.000 BTC (qui la quotazione in tempo reale).

Finora, la società è riuscita a pagare alcuni dei suoi prestiti, nel tentativo di aumentare il suo rapporto di liquidità. Secondo i dati di Etherscan, la società ha pagato 10 milioni di dollari in stablecoin DAI a Compound Finance. Ha inoltre versato 53,6 milioni di dollari, sempre in DAI, alla piattaforma incentrata sulla privacy Oasis Protocol.

La crisi di Celsius: chi dovrebbe prendersi la colpa?

Il 6 maggio, la società ha registrato un massiccio deflusso di 1 miliardo di dollari, superando i 397 milioni di dollari di afflussi. Un mese dopo ha annunciato di aver sospeso tutti i prelievi, gli swap e i trasferimenti. Alcune menti investigative hanno fatto la loro missione per scoprire e stanare chi ha causato l’attuale problema di liquidità di Celsius.

Ieri, l’analista leader Plan C ha pubblicato una ricompensa di 20 milioni di dollari per chiunque dimostri che il caso Celsius è stato un attacco orchestrato. L’annuncio segue le voci secondo cui la caduta di Celsius sarebbe stata pianificata da personaggi di spicco. Dixon concorda con questa teoria, osservando che:

La vicenda si conclude con l’acquisto da parte delle banche di società di criptovalute e la loro spoliazione prima del lancio del CBDC.

Nel frattempo, un presunto ex dipendente ha parlato dei suoi investimenti rischiosi. In un video intitolato “Why Celsius Fell Apart”, l’ex dipendente racconta:

 “[Celsius] si stava impegnando in alcune pratiche piuttosto rischiose, essenzialmente prendendo in prestito attività e prestandole più volte per massimizzare il loro rendimento”.

Ha anche notato che la società ha perso quasi 75 milioni di dollari in Ethereum quando il custode Fireblocks ha perso le chiavi private di un conto di deposito. Tutto ciò, unito alla recente flessione, ha scatenato gli attuali problemi di Celsius. 

Altri ancora hanno incolpato l’amministratore delegato di FTX Sam Bankman-Fried per la rovina della società – accuse che lui ha fermamente negato. Anche SBF è stato coinvolto in quanto un gran numero di conti sembra avere una preferenza inspiegabile nel depositare i propri token CEL sul suo exchange.

Short squeeze su CEL

Mentre il Twitter di Celsius rimane inattivo, il “#CELShortSqueeze” ha fatto tendenza su Twitter, con utenti che hanno acquistato token CEL a sostegno dell’azienda. L’utente di Twitter @TheTwitOnline spera che il CEO di Celsius, Alex Mashinsky, prenda nota degli sforzi della comunità. L’utente ha anche esortato l’azienda a dare valore e utilità al token per evitare un crollo improvviso dopo il recupero.

Comments (No)

Leave a Reply