Coca-Cola offre opzioni di pagamento in Bitcoin per i distributori automatici australiani

Coca-Cola offre opzioni di pagamento in Bitcoin per i distributori automatici australiani - Coca Cola Amatil vending machines accept Bitcoin via Centrapay 1120x669 1Oltre 2.000 distributori automatici in Australia e Nuova Zelanda consentiranno ai clienti di acquistare una Coca Cola con bitcoin.

Acquistare una Coca-Cola con i Bitcoin

Coca-Cola Amatil, uno dei maggiori imbottigliatori di bevande analcoliche pronte da bere nella regione Asia-Pacifico e uno dei cinque principali imbottigliatori di Coca-Cola al mondo, ha stretto una collaborazione con la piattaforma di asset digitali Centrapay per integrare il bitcoin come opzione di pagamento per i suoi distributori automatici in Australia e Nuova Zelanda.

Ciò significa che oltre 2.000 distributori automatici ora accettano la criptovaluta. Le macchine che eseguono le transazioni bitcoin sono di proprietà di Coca-Cola Amatil, ed il produttore di bevande analcoliche con sede ad Atlanta è un importante azionista del distributore.

Le due società sono separate. Le transazioni vengono condotte tramite Centrapay con sede in Nuova Zelanda e Sylo Smart Wallet, che attualmente conta circa 250.000 utenti. I nuovi arrivati ​​possono scaricare l’app Sylo sul proprio smartphone, aggiungere bitcoin ai portafogli e scansionare un codice QR per acquistare i prodotti Amatil.

Dorian Johannink, cofondatore e direttore aziendale di Sylo, ha affermato che il portafoglio digitale può in genere archiviare, inviare e ricevere criptovalute tra cui bitcoin e token compatibili con ERC20 come il proprio SYLO quotato nell’exchange di Hong Kong KuCoin.

Una prospettiva ampia

L’acquisto di una Coca Cola con bitcoin sembra accattivante, ma la criptovaluta ha notoriamente una limitata scalabilità, elaborando una media di transazioni da 1 megabyte ogni 10 minuti, dopodiché i minatori di bitcoin danno priorità alle transazioni con commissioni più elevate.

Ma il focus principale di Sylo non è sul bitcoin come forma di pagamento, ma sulla visione che collega la criptovaluta al mondo reale e quindi il processo per implementare le risorse digitali come strumenti di pagamento in senso lato.

Centrapay ha annunciato la partnership su Twitter all’inizio di questo mese, facendo eco a Sylo. Il futuro, come previsto da Sylo, consentirà ai clienti di acquistare una risorsa digitale nel mondo reale, forse un token Coke, e di usarla per acquistare prodotti.

Sylo è cresciuto rapidamente negli ultimi mesi, passando dall’aggiunta di bitcoin al suo portafoglio a marzo e dall’elenco dei suoi token su KuCoin, a un’attività nel mondo reale con transazioni cripto.

Secondo il CEO di Centrapay Jerome Faury, l’iniziativa ha già dimostrato che può funzionare in Australia e in Nuova Zelanda e “successivamente prenderà di mira il mercato degli Stati Uniti con alcune innovazioni”.

Johannink ha affermato che Faury ha già stabilito connessioni negli Stati Uniti e ci sono piani per spostare rapidamente il progetto, ma il partenariato regionale è ancora nelle sue fasi iniziali. Sylo è determinato. “Vediamo come va questa fase iniziale”, ha detto Johannink. “Le persone lo stanno testando ora. Se procede senza intoppi, possiamo implementarlo abbastanza rapidamente.”

Al momento della stesura di questo articolo, le azioni Coca Cola (KO) sono quotate 43,67 $ al mercato NYSE, con una performance settimanale  -5,13%

Comments (No)

Leave a Reply

DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish