Coinbase Custody e Anchor Labs: pronte a supportare il token GRAM

Coinbase Custody e Anchor Labs: pronte a supportare il token GRAM

Coinbase Custody e Anchor Labs: pronte a supportare il token GRAM - Coinbase Custody

Uno dei più importanti exchange degli Stati Uniti, Coinbase, ha annunciato che il suo servizio di custodia a breve sarà in grado di supportare anche la nuova criptovaluta dell’applicazione per l’invio immediato di messaggi Telegram: GRAM. 

All’interno di un post recentemente pubblicato sul suo blog ufficiale, l’exchange di criptovalute ha dato conferma che la Coinbase Custody, ossia la soluzione studiata dall’azienda per la custodia dei vari asset digitali e dedicata agli investitori di tipo istituzionale, sarà in grado d’implementare anche il supporto per la criptovaluta GRAM, il token della blockchain TON (Telegram Open Network), appena la valuta digitale diventerà attiva. 

La sicurezza di un’archiviazione offline 

L’annuncio effettuato da Coinbase permette di vedere come la piattaforma sarà, a breve, in grado di supportare tre nuovi token: Sola, Gram e OXT. Grazie a questo servizio di custodia, Coinbase, sarà in grado di garantire ai possessori di Gram un’archiviazione completa offline di tutti i fondi, oltre che un’ampia copertura a livello assicurativo. 

Come si può leggere dal Comunicato Stampa di Coinbase: man mano che i vari network decideranno di lanciare i vari token, gli investitori istituzionali saranno costretti ad affrontare la questione, e cercare dei modi sicuri per riuscire ad archiviare tutti questi asset. 

Non solo Coinbase supporterà Gram 

Il supporto per GRAM però non arriva solo da Coinbase, infatti c’è un’altra azienda che ha confermato il suo supporto alla criptovaluta di Telegram. La Anchorage Trust Company e la Anchorage Hold, entrambe filiali della più grande Anchor Labs, specializzata principalmente nella custodia di vari asset digitali, che hanno di recente annunciato il supporto anche a Gram di Telegram. 

Il lancio della blockchain TON, Telegram Open Network, dovrebbe essere fatto verso la fine di ottobre. Prima di quest’evento, Telegram ha voluto spiegare ai futuri acquirenti che per poter ricevere i propri Gram, coloro che hanno investito già nel progetto, dovranno presentare una chiave pubblica che verrà generata mediante un apposito software. 

DutchEnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish