Home / ICO cosa sono e quali scegliere / È Crypterium l’ICO al top di fine 2017

È Crypterium l’ICO al top di fine 2017

È Crypterium l’ICO al top di fine 2017: ecco per quale motivo cresce ancora l’attenzione su Crypterium.

È Crypterium l’ICO al top di fine 2017 - crypterium 1024x512

Statisticamente, è stata Crypterium l’ICO più popolare nel corso dell’ultimo trimestre dello scorso anno. Probabilmente in maniera perfino superiore alle attese, infatti, i token della nuova “criptobanca”, lanciati sul mercato lo scorso 31 ottobre, hanno infatti riscosso un ottimo successo, permettendo così all’azienda di raggiungere in sole cinque ore il soft cap, cioè il livello minimo per poter definire positivamente la propria ICO.

Peraltro, a conferma dell’incredibile successo della ICO di Crypterium, si può facilmente notare come i suoi token siano stati collocati in più di 140 Paesi diversi, con una predominanza da parte di Stati Uniti e Russia, ma con discreti livelli anche altrove (Giappone compreso).

Non solo: a costituire un punto di distinzione rispetto alle altre ICO, c’è il fatto che la maggior parte degli acquirenti dei token non sono stati investitori istituzionali, bensì decine di migliaia di piccoli investitori, che hanno scelto di acquistare i token al prezzo medio di 500 dollari l’uno.

Particolarmente soddisfatto il co-fondatore e CEO di Crypterium, Vladimir Gorbunov, che alla stampa ha rammentato come fra tutte le ICO svolte negli ultimi mesi, quella di Crypterium sia stata la prima per numero di titolari di token, e che ha dunque funzionato l’attrattività nei confronti sia delle persone che vogliono acquisire partecipazioni importanti, quanto anche nei confronti di quelle persone che cercano solo di utilizzare effettivamente la valuta.

Risulta comunque evidente come una parte dell’attrattività di Crypterium sia riconducibile all’uso potenzialmente molto esteso della sua criptovaluta, visto e considerato che la società desidera poter consentire l’uso della valuta virtuale come mezzo di pagamento istantaneo per gli acquisti di tutti i giorni.

Basato su una piattaforma open source, il progetto include anche un sistema innovativo per permettere alle aziende di poter comprare criptovalute, e per poter ricevere delle valute legali (euro) quando gli acquisti dei clienti sono effettuati fatti in criptovaluta.

Rate this post
Compra bitcoin con mastercard

About Roberto Rais

Grande appassionato di criptovalute, scrittore ormai da tempo per cripto-valuta.net

Guarda anche

Aerum

L’ecosistema Aerum, un hub orientato al mercato

sulle cripto Proporre soluzioni di scalabilità e prestazioniL’ecosistema Aerum non cerca di competere con EthereumAerum …

Newsletter : tieniti aggiornato!

Ricevi in anteprima gli ultimi aggiornamenti

Noi rispettiamo la tua privacy
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook