Edward Snowden definisce le CBDC una “perversione della criptovaluta”

Edward Snowden definisce le CBDC una "perversione della criptovaluta" - nsa whistleblower edward snowden was paid 35k to discuss bitcoin scaled 1200x900 1L’informatore e difensore della privacy Edward Snowden ha scritto un editoriale che delinea un’opinione feroce sulle valute digitali della banca centrale (CBDC). Snowden è stato molto critico nei confronti delle CBDC, definendole il “più nuovo pericolo che si affaccia all’orizzonte pubblico”.

Ha anche affermato che piuttosto che essere un’innovazione, sono una perversione della criptovaluta e una valuta criptofascista.

Le CBDC negano agli utenti la proprietà dei loro soldi

Sebbene le banche centrali e i politici di tutto il mondo abbiano sostenuto le Central Bank Digital Currencies (CBDC), diversi critici ritengono che non siano diversi dai database centralizzati. Snowden, l’ex subappaltatore della Central Intelligence Agency (CIA) e della National Security Agency (NSA), ha pubblicato il suo articolo sabato, parlando di ciò che pensa dei CBDC.

Un fan delle risorse crittografiche decentralizzate, non delle CBDC

L’articolo parlava di ciò che Snowden pensava che le CBDC portassero alla società. Sebbene Snowden sia un fan degli asset decentralizzati e delle criptovalute come Bitcoin, Ethereum e altre, non la pensa allo stesso modo per le CBDC, evidenziando la sua preoccupazione quando si tratta dell’adozione della tecnologia.

Snowden ha sottolineato che crede che le CBDC non siano un dollaro digitale, a differenza di quanto la maggior parte delle fonti vorrebbe farti credere. Ha scritto nell’articolo:

“Ti dirò cosa NON è una CBDC – NON è, come potrebbe dirti Wikipedia, un dollaro digitale. Dopotutto, la maggior parte dei dollari è già digitale, esiste non come qualcosa piegato nel tuo portafoglio, ma come una voce nel database di una banca, richiesta fedelmente e resa sotto il vetro del tuo telefono. Né una valuta digitale della banca centrale è un abbraccio a livello statale della criptovaluta, almeno non della criptovaluta come praticamente tutti nel mondo che la usano attualmente lo capiscono”.

Negare agli utenti la proprietà dei loro beni

Snowden ha inoltre descritto le CBDC come una perversione della criptovaluta che è stata esplicitamente progettata per negare agli utenti la proprietà di base del proprio denaro e rendere lo stato parte in ogni transazione.

“Invece, una CBDC è qualcosa di più vicino ad essere una perversione della criptovaluta, o almeno dei principi e dei protocolli fondatori della criptovaluta: una valuta criptofascista, un gemello malvagio entrato nei registri il Giorno Opposto, espressamente progettato per negare ai suoi utenti la base proprietà del loro denaro e di installare lo Stato al centro di ogni transazione”.

Snowden conclude il suo articolo affermando che le persone si guadagnano da vivere attraverso il loro lavoro e ha chiesto al governo degli Stati Uniti, alla Fed e al Tesoro se il denaro dovrebbe essere centralizzato dallo stato.

“Di tutte le cose che potrebbero essere centralizzate e nazionalizzate nella vita di questo povero uomo, dovrebbero davvero essere i suoi soldi?”.

E voi cosa ne pensate delle parole di Snowden? Siete d’accordo con lui o la pensate diversamente sulle CBDC? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Comments (No)

Leave a Reply