Gli investitori istituzionali stanno adottando una nuova strategia per occultare i loro acquisti di Bitcoin

Gli investitori istituzionali stanno adottando una nuova strategia per occultare i loro acquisti di Bitcoin - Bitcoin buyGli investitori istituzionali e gli speculatori che negoziano grandi quantità di bitcoin stanno adottando un nuovo metodo per nascondere le dimensioni reali delle loro transazioni. Lo stanno facendo – molte volte con il silenzioso aiuto di molti importanti exchange – per ridurre il rischio di esporre le loro intenzioni al mercato, sia rialzista che ribassista, che potrebbe causare movimenti di prezzo sfavorevoli.

L’Iceberg Order per stabilizzare il mercato

Avi Felman, responsabile del trading di BlockTower, ha preso atto di una di queste transazioni nell’ultima settimana di dicembre quando un singolo, o forse un’istituzione, ha acquistato una quantità sostanziale di bitcoin (quotazione BTC) sull’exchange di criptovalute con sede negli Stati Uniti Coinbase.

Tuttavia, il registro degli ordini ha evidenziato solo un’offerta ripetuta di ordini di acquisto per 20-40 bitcoin alla volta. Essenzialmente, una grande quantità di BTC è stata acquistata tramite ordini più piccoli.

Ciò ha implicazioni più ampie sul mercato. Se un’istituzione rendesse pubblico un ordine di grandi dimensioni, comunicherebbe la sua posizione al resto del mercato, facendo sì che altre istituzioni si muovano contro di essa.

Avere ordini più piccoli, in sostanza, inganna gli attori sul mercato facendogli pensare che non c’è molto interesse a livelli di prezzo più bassi quando in realtà c’è. Ad esempio, un trader che cerca di acquistare 1.000 bitcoin fa un’offerta (ordine di acquisto) per 50 e attende che l’exchange esegua una transazione parziale, diciamo ad esempio 45, prima di ricaricare l’ordine a 50.

Il processo viene ripetuto fino a coprire l’intera somma di 1.000 bitcoin. Secondo David Lifchitz, chief investment officer per la società di trading con sede a Parigi ExoAlpha, la strategia di ricarica è simile all’ “Iceberg Order”, che suddivide una grande transazione in piccoli ordini, come un iceberg che nasconde la maggior parte del volume di ghiaccio sotto la superficie dell’oceano.

Gli exchange supportano il trading algoritmico per evitare la fuga di informazioni

L’esecuzione di queste strategie stealth, che aiutano a stabilizzare il mercato e a prevenire oscillazioni significative, è possibile solo attraverso algoritmi (machine trading). In quanto tale, la maggior parte degli exchange offre supporto alle istituzioni che desiderano fare un iceberg.

“Exchange di spicco come Binance, Coinbase, FTX, Bitfinex, Bitstamp consentono il trading algoritmico”, ha dichiarato Usman Khan, co-fondatore e CEO di APEX: E3, una piattaforma di analisi basata su cloud per asset digitali per investitori retail e istituzionali, aggiungendo l’ipotesi che la maggior parte degli algoritmi agevoli le transazioni iceberg per ridurre al minimo la fuga di informazioni.

“Il software monitora l’esecuzione degli ordini in tempo reale e ricarica gli ordini fino a quando l’importo definito dal trader non è stato acquistato/venduto. La dimensione dell’ordine potrebbe anche essere randomizzata su ogni ricarica”, ha detto Rek.

Tuttavia, i trader più esperti possono fiutare l’iceberg cercando una serie di operazioni limite (un ordine di acquisto o vendita di bitcoin a un prezzo specifico o migliore) che compaiono ripetutamente nel registro degli ordini. Per questo motivo, le istituzioni non fanno affidamento su una singola piattaforma di trading ed eseguono l’iceberg su più exchange.

Comments (No)

Leave a Reply

ArabicCroatianCzechDanishDutchEnglishEstonianFilipinoFinnishFrenchGermanGreekHungarianIndonesianItalianLatvianLithuanianMalayNorwegianPolishPortugueseRomanianRussianSerbianSlovakSlovenianSpanishSwedishThaiTurkishVietnamese