Il Bitcoin come denaro crea fiducia in leader come il presidente Bukele

Il Bitcoin come denaro crea fiducia in leader come il presidente Bukele - Max Keiser El precio de Bitcoin no tiene limites porque la moneda fiduciaria no tiene fondoEl Salvador continua a creare la storia con la sua adozione di bitcoin, con l’ultima iniziativa che è l’annuncio di un’intera città incentrata sulla criptovaluta primaria.

La nazione prevede di mettere in atto questo piano attraverso obbligazioni vulcaniche sostenute dall’estrazione mineraria per un valore totale di 1 miliardo di dollari. Anche se questo può sembrare innovativo e sorprendente per alcuni, una persona – Max Keizer – è stata in realtà quella che ha lanciato l’idea i primi mesi fa.

I passaggi di Bitcoin di El Salvador

Era il giugno 2021 quando il piccolo paese centroamericano ha scioccato il mondo annunciando l’intenzione di adottare bitcoin come moneta a corso legale. In qualche modo prevedibilmente, organizzazioni globali come l’FMI, con cui El Salvador stava discutendo per un programma di quasi 1 miliardo di dollari, hanno criticato il presidente Nayib Bukele e il suo approccio non ortodosso.

Alcuni locali hanno anche riscontrato problemi con la proposta di legge e sono scesi in piazza per protestare contro di essa. Tuttavia, il presidente Bukele e la sua amministrazione non si sono tirati indietro e il bitcoin è diventato effettivamente una valuta legale all’interno della nazione all’inizio di settembre 2021.

El Salvador ha iniziato ad acquistare bitcoin, specialmente durante alcuni cali di prezzo, ha iniziato a estrarlo utilizzando l’energia del vulcano in eccesso e prevede di utilizzare i proventi dell’apprezzamento del prezzo di BTC per costruire ospedali e scuole per animali domestici.

Anche se tutto questo potrebbe sembrare molto, tenendo presente che sono trapelati in pochi mesi, il paese ha fatto un ulteriore passo avanti durante il fine settimana annunciando una Bitcoin City.

Come ha spiegato il presidente Bukele, la città sarà circolare e “avrà tutto”, da un aeroporto e un porto alle aree residenziali e commerciali. Non ci sarà alcuna imposta, ad eccezione dell’imposta sul valore aggiunto (IVA).

Il finanziamento proverrà da 1 miliardo di dollari di obbligazioni garantite dal vulcano, il 50% delle quali il paese utilizzerà per acquistare più BTC e il resto andrà alle infrastrutture locali e all’estrazione mineraria. Dopo cinque anni, il governo inizierà a vendere BTC gradualmente, il che dovrebbe aumentare il rendimento percentuale annuo per gli investitori dal 6,5% a una cifra a tre cifre, almeno secondo Samson Mow di Blockstream.

L’idea di Keiser?

L’idea delle obbligazioni bitcoin sostenute dal vulcano è sicuramente una prima mondiale e può far risalire le sue origini a un post su Twitter di giugno del popolare sostenitore di BTC – Max Keiser.

Quando il paese aveva appena annunciato le sue intenzioni iniziali di legalizzare la criptovaluta, l’host del Keizer Report scrisse: “Sono sicuro che i Bitcoiners possono organizzare un ripiego di un prestito da 1 miliardo di dollari per El Salvador”, in modo che il paese possa smettere di fare affidamento sul FMI (detto in altre parole, ovviamente).

Ora che questa idea sta per diventare realtà, molti addetti ai lavori di criptovaluta e persino lo stesso presidente Bukele hanno delineato Keizer e il suo contributo.

Spiegando la sua visione, Keizer ha detto che, poiché il bitcoin opera come “denaro perfetto”, che è “non confiscabile, immutabile e non censurabile”, crea fiducia in leader come il presidente Bukele per “sognare in grande”.

Ha descritto El Salvador come un paese “selvaggiamente energico” dove “il surf, il sole, la giungla e i vulcani creano infinite possibilità”.

“Quando colleghi il sogno di un presidente visionario al potere cosmico dei vulcani per portare il denaro perfetto di Bitcoin a milioni di persone senza paura, il futuro viene riscritto a immagine di Bitcoin e il futuro è inesorabilmente ottimista. Non solo per El Salvador, ma per il mondo intero”. – ha concluso Keizer.

Comments (No)

Leave a Reply