Instagram introduce la funzione NFT in altri 100 Paesi, aggiungendo Coinbase Wallet e Flow Blockchain 

Instagram introduce la funzione NFT in altri 100 Paesi, aggiungendo Coinbase Wallet e Flow Blockchain  - instagram nft 1140x600 1Le regioni includono ora le Americhe, l’Asia Pacifica, il Medio Oriente e l’Africa. Meta (precedentemente noto come Facebook) ha iniziato a testare la funzione a luglio. La funzione che consente agli utenti di Instagram di mostrare le collezioni di NFT che possiedono era precedentemente disponibile solo negli Stati Uniti per un numero limitato di creatori.

Molti i portafogli digitali supportati

Per pubblicare un NFT, gli utenti devono collegare il proprio account a un portafoglio digitale. La piattaforma di social media supporta attualmente le blockchain Ethereum, Polygon e Flow e portafogli di terze parti come MetaMask, Trust Wallet, Coinbase Wallet, Rainbow e Dapper Wallet.

“Ogni giorno i creatori ispirano le persone e fanno progredire la cultura in tutto il mondo. Con l’incredibile opportunità della tecnologia blockchain, ora possono sfruttare nuovi strumenti per guadagnare e i fan possono sostenere i loro creatori preferiti acquistando oggetti digitali da collezione – arte, immagini e video, musica o carte collezionabili – come token non fungibili (NFT)”, si legge nell’annuncio.

Facebook, che ha avuto una ricaduta nella percezione pubblica dopo una serie di scandali sulla proprietà dei dati e sul loro utilizzo, ha subito un rebranding nell’ottobre 2021, cambiando il nome dell’azienda in Meta e annunciando i suoi piani per concentrarsi sulle interazioni online e sulla costruzione di un metaverso e introducendo Reality Labs, una divisione responsabile della costruzione di app e hardware per lo spazio digitale.

Nonostante le alte intenzioni di una realtà digitale, la percezione del pubblico era ancora scettica: il 77% delle persone non voleva che fosse Meta a costruire un metaverso, optando per una piattaforma decentralizzata.

Meta deposita diversi marchi

L’azienda ha ulteriormente dimostrato la sua determinazione a crescere con un recente deposito di marchi. Il 13 maggio Meta ha depositato cinque nuove domande di marchio presso l’Ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti, tra cui una domanda per una piattaforma di pagamento di criptovalute.

“La domanda di brevetto si riferisce alla fornitura di uno scambio finanziario per la negoziazione di valuta digitale, valuta virtuale, criptovaluta, beni digitali e blockchain, beni digitalizzati, token digitali, token crittografici e token di utilità”.

L’ultimo rapporto sugli utili della società mostra che la divisione Reality Labs ha perso 2,8 miliardi di dollari nel secondo trimestre, mancando le aspettative generali degli analisti.

Comments (No)

Leave a Reply