La caduta del rublo favorisce i minatori russi di BTC nell’attuale crisi

La caduta del rublo favorisce i minatori russi di BTC nell’attuale crisi

La caduta del rublo favorisce i minatori russi di BTC nell’attuale crisi - litecoin cripto ltc bitcoin btc ondulazione xrp un poco delle monete dell oro d argento rublo russa le del metallo sono presentate 121066525Il crollo del mercato globale ha indirettamente giovato ai minatori di bitcoin della Russia, nonostante il prezzo della criptovaluta sia crollato trainato dall’andamento generale. Questo perché la valuta nazionale russa ha rapidamente perso valore, scendendo da 60 rubli al dollaro a 80 in due settimane.

Oltre alla pandemia di coronavirus che pesa su tutti i mercati, il rublo ha anche subito un colpo dalla guerra dei prezzi iniziata dall’Arabia Saudita, che ha ridotto il prezzo del petrolio, la principale risorsa d’importazione della Russia, al suo livello più basso in tre anni.

Con il crollo del rublo, anche il prezzo medio in Russia per l’elettricità, uno dei maggiori costi per i minatori, è diminuito. In Siberia, la principale regione russa per l’estrazione mineraria, il prezzo medio dell’energia disponibile per le miniere locali è sceso da 5 centesimi per megawatt all’ora a 4.

Le attività minerarie in Russia sono concentrate principalmente in Siberia, dove le basse temperature per gran parte dell’anno forniscono un raffreddamento naturale e l’elettricità è più economica rispetto ad altre parti del paese a causa dell’abbondanza di centrali idroelettriche.

I vantaggi della coppia BTC – Rublo

Allo stesso tempo, il prezzo del bitcoin (BTC), pur precipitando, viene ancora calcolato in dollari statunitensi, il che rende il mercato un po’ meno doloroso per le miniere in Russia. In altre parole, con il bitcoin scambiato intorno a quota 6.000 $, se vendessi bitcoin per rubli il prezzo sarebbe 6.000 volte 80 rubli, non 60 rubli come sarebbe stato due settimane fa.

“Poiché il prezzo della criptovaluta è legato al dollaro USA, la caduta del rublo è vantaggiosa” per i minatori, ha affermato Alexander Shashkov, fondatore di Intelion Mining. Igor Runets, CEO della struttura mineraria di Bitriver a Bratsk, in Russia, ha dichiarato di aver firmato due nuovi contratti con i minatori la scorsa settimana per un totale di 24 megawatt all’ora di elettricità. Tutte le spese dell’azienda sono in rubli, dice Runets, quindi “con il rublo in calo, la Russia sta rafforzando la sua posizione sul mercato [minerario]”.

Guardando al futuro

La Russia sta inoltre pianificando di sfruttare contratti a termine su spread per acquistare dollari a un prezzo concordato in futuro, per proteggersi da una eventuale crescita del rublo. Bitriver è ora in trattative con una delle banche russe sull’acquisto di tali contratti, ha affermato Runets.

“Il tasso di cambio del dollaro non influisce sul prezzo dell’elettricità. Nemmeno i salari e gli altri costi aumentano così rapidamente “, ha dichiarato Zakhar Fedorov, direttore dello sviluppo aziendale di Cryptoreactor, un’altra azienda mineraria a Bratsk.

Tuttavia, la sua impresa non ha ancora visto arrivare nuovi clienti dall’estero.“Abbiamo richieste dai minatori stranieri, ma non più del solito. A causa del crollo dei prezzi dei bitcoin e dell’isteria attorno al coronavirus, in una situazione del genere molti preferiscono guardare a valute più tradizionali”, ha aggiunto Fedorov.

DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish