Le elezioni statunitensi avranno un impatto sul prezzo di Bitcoin?

Le elezioni statunitensi avranno un impatto sul prezzo di Bitcoin? - 15 July 1 e1563134006293 1024x640L’esito delle elezioni presidenziali statunitensi del mese prossimo potrebbe non avere molta importanza per il prezzo del bitcoin: è probabile che un aiuto economico per migliaia di miliardi di dollari venga concesso indipendentemente da chi vince, confermando la posizione della più grande criptovaluta come copertura contro l’inflazione.

La sfida tra Trump e Biden sull’economia

Se Trump vincerà a novembre, probabilmente continuerà a sostenere la spesa per gli stimoli economici o una politica monetaria morbida da parte della Federal Reserve. Potrebbe anche spingere per un nuovo ciclo di tagli fiscali.

Al contempo, lo sfidante democratico di Trump, l’ex vicepresidente Joe Biden, ha già lanciato la sua agenda da 5,4 trilioni di dollari che include maggiori stanziamenti di budget per l’istruzione, l’alloggio, l’assistenza sanitaria, le ferie retribuite e la riparazione delle infrastrutture fatiscenti, secondo il Wall Street Journal.

La campagna di Biden si è impegnata a cancellare una parte sostanziale del debito studentesco federale di 1,5 trilioni $ degli americani. Tali spese si aggiungerebbero a quello che è già un mare infinito di inchiostro rosso: il deficit di bilancio del governo degli Stati Uniti per l’anno fiscale 2020 è triplicato a 3,1 trilioni di dollari.

“Al mercato non importa davvero chi vincerà”

Gli analisti di Wall Street hanno discusso nelle ultime settimane su che effetto avrebbe una vittoria di Trump o Biden sulle azioni. Ma ciò che è buono per bitcoin potrebbe essere più facile da individuare, dal momento che la maggior parte degli analisti del mercato degli asset digitali afferma che i 3 trilioni $ di denaro appena stampato della Federal Reserve quest’anno hanno contribuito a far salire i prezzi della più grande criptovaluta.

Bitcoin è cresciuto del 63% da inizio anno, contro il 9,4% dell’indice S&P 500. “Sembra quasi che al mercato non importi davvero chi vincerà”, ha scritto la scorsa settimana in una nota ai clienti Mati Greenspan, fondatrice della società di ricerca Quantum Economics. “Tutto ciò che interessa agli investitori è lo stimolo, che entrambe le parti sembrano disposte a fornire ampiamente”.

Chi vincerà?

C’è ancora molta strada da fare prima che l’economia si riprenda. Circa 12,6 milioni di americani erano disoccupati alla fine di settembre, più del doppio rispetto all’inizio di quest’anno, prima della pandemia.

E ora alcuni esperti prevedono una nuova ondata di casi di coronavirus, che potrebbe abbattere la fiducia dei consumatori o portare a nuove misure di contenimento che potrebbero ridurre la produzione.

Qualsiasi spesa per far uscire l’economia dalla sua stasi si aggiunge all’elenco sempre crescente di investimenti necessari per affrontare le impellenti preoccupazioni per i problemi ambientali e sociali.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell non ha nascosto la sua posizione secondo cui il governo ha bisogno di aumentare la spesa per alimentare la ripresa dalla recessione. In un discorso della scorsa settimana, Powell ha detto che senza ulteriori aiuti, le famiglie e le imprese subirebbero un aumento delle “insolvenze”, che potrebbe danneggiare “la capacità produttiva dell’economia”. Il risultato? Per gli elettori, è una scelta tra Trump e Biden. Ma bitcoin potrebbe essere un vincitore in entrambi i casi.

Comments (No)

Leave a Reply

ArabicDutchEnglishFilipinoFrenchGermanItalianPolishPortugueseRussianSpanish