Perché il BTC sotto i 30.000$ in questo momento è più rialzista di un Bitcoin a 60.000$

Perché il BTC sotto i 30.000$ in questo momento è più rialzista di un Bitcoin a 60.000$ - bitcoinDi solito, un calo del prezzo di un bene viene interpretato come una perdita per il bene stesso e i suoi investitori. Tuttavia, con l’applicazione dell’analisi fondamentale, potrebbero esserci delle anomalie, e questo potrebbe essere il caso della più grande criptovaluta: il Bitcoin.

Nel momento in cui scriviamo questo rapporto, il Bitcoin sta lottando per rimanere sopra i 30.000$, nonostante abbia perso il 7,60% del valore del prezzo negli ultimi 7 giorni e quasi il 4% delle perdite giornaliere, il Bitcoin riesce a rimanere attorno ai 31mila dollari; ma questa quotazione potrebbe non reggere a lungo, come osservano gli analisti. Affinché i tori rimangano al vertice, i rialzisti devono mantenere il livello di prezzo di 32.000$.

In caso contrario, il Bitcoin potrebbe entrare nei livelli di prezzo di oltre 20.000$. A 20.000$ molti considerano Bitcoin in una zona pericolosa, ma ci sono fattori significativi che dimostrano che il Bitcoin a 20.000$ è ancora più rialzista di un Bitcoin sopra 40.000$.

Bitcoin potrebbe aver bisogno di correggere i suoi passaggi di marzo

Ricordiamo che gli analisti hanno affermato che Bitcoin potrebbe aver raggiunto i 60.000$ troppo rapidamente. Questo era un sentimento condiviso da molti trader e analisti.

Mentre si prevedeva che Bitcoin avrebbe continuato il rally rialzista da novembre del 2020 fino al nuovo anno, l’aumento a 60.000$ è avvenuto così rapidamente che gli analisti hanno concluso collettivamente che gli acquisti erano ribassisti e che il volume di mercato non poteva essere sostenuto nel tempo.

Le mani più deboli devono essere eliminate dal mercato

D’altra parte, i dati on-chain presentati dall’analista Williams Clemente hanno mostrato che c’è stato un massiccio deflusso di fondi dagli scambi.

Questi indirizzi sono stati ricondotti a nuovi account, che sono stati etichettati come “mani deboli”. Assad Tannous, il capo trader della società di investimento Assena, ha spiegato che per il Bitcoin raggiungere i 100.000$ è inevitabile, ma il Bitcoin potrebbe dover scendere fino a 20.000$ – stanare le mani deboli – per iniziare il viaggio verso i 100.000$.

La ripresa del Bitcoin prenderà d’assalto il mercato

“Ripulire il vecchio, per lasciare entrare il nuovo” è una frase che descrive lo stato attuale del mercato dei Bitcoin. Il trasferimento dei minatori dalla Cina ha contribuito ad affondare la dipendenza del mercato dai tori cinesi. Man mano che i nuovi paesi adottano Bitcoin, si prevede che il volume degli scambi fluisca da più religioni.

Nel frattempo, due importanti sviluppi che dimostrano che il mercato si sta già preparando per un rimbalzo, è il processo di accumulo dei minatori di Bitcoin nell’ultimo mese. Le balene hanno invece iniziato a ritirare i loro Bitcoin dagli exchange; un’attività che gli analisti considerano altamente rialzista.

E voi cosa ne pensate del recente calo del Bitcoin innescato probabilmente da tutto il polverone alzato dalla Cina? Siete ancora convinti che la valuta digitale per eccellenza, possa raggiungere i 100mila dollari entro la fine di quest’anno? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Comments (No)

Leave a Reply