Questo antagonista di Ethereum è un investimento di rottura nel settore delle criptovalute?

Questo antagonista di Ethereum è un investimento di rottura nel settore delle criptovalute? - what is near protocolSin dal suo lancio nel 2020, Near Protocol (quotazione NEAR 0,60%) ha attirato l’attenzione di alcuni grandi nomi del venture capital (VC) e degli hedge fund. Ad aprile ha raccolto la cifra mostruosa di 350 milioni di dollari in un round di finanziamento guidato da Tiger Capital, mentre solo pochi mesi prima aveva raccolto ben 150 milioni di dollari. È chiaro che ha un grande sostegno finanziario per diventare un progetto blockchain di primo piano. Ma ne ha abbastanza per lanciare una seria sfida a Ethereum?

Come top 25 delle criptovalute con una capitalizzazione di mercato di circa 3 miliardi di dollari, Near Protocol è probabilmente nella stessa classe di altri rivali più noti della blockchain di livello 1 come Solana e Avalanche. Affinché Near Protocol diventi un investimento di successo nel settore delle criptovalute, tuttavia, devono accadere alcune cose.

1. Continuare a superare Ethereum in termini di performance

Come Ethereum, Near Protocol è una blockchain di livello 1 che supporta sia contratti intelligenti che applicazioni decentralizzate. Finora il suo vantaggio principale rispetto a Ethereum è stato quello di essere più economico e più veloce.

Per quanto riguarda la velocità di elaborazione delle transazioni, ad esempio, non c’è paragone. Near Protocol può gestire fino a 100.000 transazioni al secondo, mentre Ethereum (prima di The Merge) è stato in grado di elaborare solo 15-20 transazioni al secondo.

In parte, Near Protocol è stato in grado di raggiungere queste velocità superiori concentrandosi su innovazioni tecniche come lo sharding, che è un processo di suddivisione delle blockchain in sottocatene. Questo riduce il carico computazionale sulla blockchain e aumenta la capacità di throughput.

Vitalik Buterin, cofondatore di Ethereum, ha promesso velocità di elaborazione delle transazioni simili non appena The Merge sarà completato. Potrebbero però volerci anni, poiché Ethereum ha già avvertito che la velocità delle transazioni non migliorerà da un giorno all’altro. C’è ancora un altro lungo processo noto come “Surge, Verge, Purge e Splurge” prima di potersi aspettare 100.000 transazioni al secondo da Ethereum. 

Quindi, se il Near Protocol vuole essere un vero sfidante di Ethereum, dovrà continuare a superare Ethereum in termini di prestazioni. 

2. Mantenere la promessa di Web3

A metà settembre, gli sviluppatori di Near Protocol si sono riuniti a Lisbona, in Portogallo, per l’evento annuale NearCON. Una delle notizie più interessanti emerse dall’evento è stato il lancio di un nuovo fondo VC da 100 milioni di dollari per l’ecosistema Near. 

In collaborazione con Caerus Ventures, la Near Foundation cercherà progetti interessanti di cultura e intrattenimento Web3 da finanziare in futuro. Tra questi ci saranno probabilmente progetti legati allo sport, alla musica, al cinema, alla moda e all’arte. L’unica avvertenza è che il nuovo fondo si concentrerà su operazioni di “seed round”, che di solito riguardano progetti ancora in fase concettuale. La speranza è che alcuni di questi progetti Web3 nascenti possano trasformarsi in qualcosa di significativo. 

Near Protocol è da comprare?

Grazie alla nuova quotazione di Coinbase Global, Near Protocol è in grado di attrarre un maggior numero di investitori mainstream in criptovalute. Tuttavia, per il momento, consigliamo un approccio attendista nei confronti di Near Protocol. Personalmente? L’ho aggiunto alla mia lista di criptovalute interessanti che potrebbero fare capolino nel 2023, ma ho bisogno di vedere altri progetti sulla blockchain prima di iniziare a comprare.

Comments (No)

Leave a Reply