Samsung pronta ad aprire il proprio Samsung Pay alle criptovalute?

Secondo quanto rivela la stampa locale, il colosso tecnologico sudcoreano Samsung Electronics starebbe valutando di aggiungere le criptovalute alla propria applicazione Samsung Pay. Una notizia che non è ancora ufficiale, ma sembra essere accreditata di buone probabilità, considerato anche che l’azienda sta creano elle sinergie tra la sua task force che si occupa della blockchain e il team di Samsung Pay.

E così, stando a un report pubblicato da Business Korea, la task force di blockchain di Samsung – che è la  responsabile sia del “Samsung Blockchain KeyStore” che del “Samsung Blockchain Wallet”, che sono stati aggiunti all’ultimo Galaxy S10 – potrebbe presto aprire le porte del Samsung Pay alle crypto.

Avrebbe così un rinnovato senso l’operazione di fusione della sua task force per la blockchain con la divisione che sviluppa e gestisce servizi chiave come Samsung Pay. La task force, sotto la supervisione del vicepresidente Kim Yong-jae, è così divenuta protagonista di un rimpasto che potrebbe presto condurre al lancio di rinnovate funzionalità “richieste” da una parte non marginale della clientela.

Non è certamente una novità, peraltro, che Samsung desideri comprendere al meglio come utilizzare la tecnologia blockchain per migliorare Samsung Pay, che attualmente utilizza una tecnologia chiamata magnetic secure transmission (MST) per consentire agli utenti di effettuare transazioni nei punti vendita convenzionali semplicemente passando il proprio telefono sopra apposite apparecchiature, senza più l’uso della tecnologia Near Field Communication (NFC).

La tecnologia Blockchain e le criptovalute potrebbero dunque aiutare Samsung Pay a migliorare ancora il suo servizio, consentendo agli utenti di ridurre i costi associati agli intermediari, e consentendo così l’effettuazione della transazione peer-to-peer.

In buona evidenza, le innovazioni compiute dal team non potranno che trovare applicazione anche sui propri smartphone. Attualmente, infatti, il wallet di criptovalute di Samsung, integrato nello smartphone S10, supporta Ether di Ethereum e i token ERC-20, mentre il supporto per altri token è stato rinviato al futuro.

Non è inoltre escluso, commenta ulteriormente il media sudcoreano, che Samsung stia cercando di lanciare la propria blockchain e il proprio token, sempre basato sul protocollo Ethereum. Non è tuttavia ancora chiaro se il gigante asiatico si stia effettivamente muovendo in tale direzione.

ArabicDutchEnglishFilipinoFrenchGermanItalianPolishPortugueseRussianSpanish