1 criptovaluta da comprare e conservare durante l’inverno delle criptovalute

1 criptovaluta da comprare e conservare durante l'inverno delle criptovalute - investire investimenti euromobiliare credem e1652091696951L’intenzione della Federal Reserve di aumentare i tassi di interesse per contenere l’inflazione ha spinto gli investitori a fuggire dagli asset rischiosi. Di conseguenza, il mercato delle criptovalute ha subito un duro colpo negli ultimi mesi, passando da un valore di quasi 3.000 miliardi di dollari a meno di 1.000 miliardi di dollari nel momento in cui scriviamo. Se il mercato degli asset digitali rimane depresso per un lungo periodo di tempo, il cosiddetto “inverno delle criptovalute”, gli investitori a lungo termine hanno l’opportunità di acquistare i token migliori a prezzi scontati. Ecco qual è la migliore criptovaluta da acquistare a prezzo scontato per investire denaro a lungo termine. 

Bitcoin: il re delle crypto

Non sono molte le criptovalute che possono dire di aver superato più inverni cripto. Già solo per questo motivo, il Bitcoin merita di far parte di qualsiasi portafoglio durante le fasi di ribasso prolungato del mercato delle criptovalute. 

Oltre alla comprovata esperienza del Bitcoin durante gli inverni delle criptovalute, è ancora più importante il suo andamento quando le condizioni di mercato sono più ideali. Diamo uno sguardo all’ultimo inverno delle criptovalute. La maggior parte delle persone concorda sul fatto che il precedente inverno delle criptovalute si è verificato nel 2018. Nonostante abbia toccato un massimo storico di poco meno di 20.000 dollari nel dicembre 2017, per quasi tutto il 2018 il Bitcoin e molte altre criptovalute hanno registrato continuamente minimi inferiori. Alla fine il Bitcoin ha toccato il fondo alla fine del 2018 intorno ai 3.000 dollari.

È sul fondo che c’è più da guadagnare

Ora, non si dovrebbe cercare di cronometrare un mercato, ma gli investitori che hanno investito costantemente in Bitcoin per tutto il 2018 sarebbero stati posizionati estremamente bene per ottenere rendimenti sbalorditivi al ritorno del mercato toro. Giusto per avere un piccolo riferimento, se aveste investito 1.000 dollari in Bitcoin quando si è verificato il minimo storico nel dicembre 2018, quello stesso investimento avrebbe alla fine avuto un valore di quasi 20.000 dollari, supponendo che abbiate tenuto duro fino a quando non ha toccato un nuovo massimo storico nel novembre 2021 poco sotto i 70.000 dollari.

Se si guarda agli altri inverni delle criptovalute, come quello del 2014, emerge uno schema simile. Dopo aver toccato un precedente massimo storico a poco meno di 1.000 dollari nel dicembre 2013, il Bitcoin è rimasto a secco per tutto il 2014 e la maggior parte del 2015. Dai 1.000 dollari, il Bitcoin è scivolato fino a poche centinaia di dollari nel 2015. Se aveste avuto la convinzione di investire 1.000 dollari al minimo del 2015 e aveste resistito fino al successivo massimo storico, che ha raggiunto quasi 20.000 dollari nel dicembre 2017, il vostro investimento si sarebbe trasformato in circa 75.000 dollari.

Naturalmente, il senno di poi è sempre 20/20, ma l’obiettivo è dimostrare che il Bitcoin non è estraneo agli inverni delle criptovalute e produce costantemente rendimenti una volta superate le flessioni. Oggi le condizioni sono più o meno le stesse dei precedenti inverni delle criptovalute. Coloro che aggiungono il Bitcoin al proprio portafoglio quando il sentiment del mercato è in ribasso hanno la possibilità di guadagnare di più quando le condizioni migliorano. Già solo per questo motivo, gli investitori in criptovalute dovrebbero aggiungere più Bitcoin al loro portafoglio durante gli inverni delle criptovalute. 

Comments (No)

Leave a Reply