Elon Musk rischia di far irritare le autorità statunitensi con i suoi tweet sul Bitcoin

Elon Musk rischia di far irritare le autorità statunitensi con i suoi tweet sul Bitcoin - Elon Musk sec 1 1024x727Elon Musk sta navigando con il vento in poppa grazie ai suoi maliziosi tweet sul Bitcoin e potrebbe finire presto sotto la lente di ingrandimento delle autorità statunitensi.

Dopo aver fatto salire alle stelle il valore del Bitcoin in poche settimana – qui la quotazione in tempo reale – con i suoi tweet, Musk sembra voler tornare suoi suoi passi per distogliere un po’ l’attenzione. Infatti, a seguito dei commenti provocatori rilasciati dal CEO di Binance, Changpeng Zhao, l’imprenditore sudafricano sembrava essere ora molto critico nei confronti del BTC.

La posizione del capo di Binance

L’account Twitter di Bloomberg ha pubblicato un segmento di un’intervista a “CZ” in cui è apparso sbalordito dal recente entusiasmo di Musk per Doge.

“Sono sorpreso dal fatto che Elon sia così entusiasta di Dogecoin – ma questo è il mondo decentralizzato gratuito, a chiunque può piacere qualsiasi cosa, a lui può piacere Dogecoin, e credo fermamente che non sia associato a Dogecoin in alcun modo”, ha detto il capo di Binance.

“È una di quelle monete che è nata per scherzo e sta guadagnando popolarità nel tempo per vari motivi che nessuno si aspettava. Ma il fatto è che Tesla ha acquistato Bitcoin, non Dogecoin, quindi penso che a Elon piaccia molto più la prima.”

I commenti apparentemente innocenti hanno innescato una risposta tagliente da parte di Musk – e uno in particolare, si pensa che lo metterà di nuovo sotto al radar della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Musk ha detto : “Ciò che fa Tesla non riflette direttamente una mia opinione. Avere qualche Bitcoin equivale ad avere un po’ di soldi liquidi in tasca. Non sono un investitore, ma un ingegnere e oltre alle azioni Tesla, non faccio trading di altre azioni. Tuttavia, chi non guarderebbe al futuro delle monete pensando al Bitcoin?”.

Tweet che fanno rumore

Una curiosa inversione di marcia sul suo precedente entusiasmo per il Bitcoin – deve ancora fare rumore nei mercati, ma, affermano gli osservatori, ha fatto eco nei corridoi della sede della SEC di Washington.

“Una settimana Elon Musk cambia la sua biografia sui social media con la parola ‘Bitcoin’ e invia i mercati in un totale overdrive, la settimana dopo lo definisce un bluff”, ha detto un insider.

“Nessuno mette in dubbio che abbia il diritto di avere un’opinione, ed ha anche il diritto di cambiare tale opinione, ma se la tua opinione influenza così tanto sugli altri, beh, non è qualcosa che dovrebbe essere detto alla leggera. Qui lo dico e qui lo nego, questo contrasto, questo apparente pour parler, questo cambiamento di sentimento – chiamatelo come volete – farà alzare più di una sopracciglia alle autorità.”

Non sarebbe la prima volta che l’ideatore di SpaceX si è trovato in difficoltà con la SEC per la sua attività su Twitter. Nel 2018, la SEC ha presentato istanza di citare in giudizio Musk dopo aver utilizzato la piattaforma per rivelare la sua intenzione di rendere Tesla privata. Quello, ha detto l’autorità finanziaria, ha gonfiato i prezzi delle azioni di oltre il 13%, violando le leggi sui titoli. La battaglia legale si è trascinata per più di un anno e si è conclusa dopo che il 49enne ha accettato di presentare un bilancio pubblico.

Comments (No)

Leave a Reply