Il 98% degli “unspent transaction output” di Bitcoin vale più di quando è stato prodotto

Il 98% degli "unspent transaction output" di Bitcoin vale più di quando è stato prodotto - unspent transaction output BitcoinUn parametro on-chain di bitcoin è aumentato ai massimi di tre anni, suggerendo una potenziale carenza di offerta e basse probabilità di un significativo calo dei prezzi. Sebbene ci siano interpretazioni contrastanti su questo ultimo segnale, molti osservatori di mercato ritengono che sia positivo per la criptovaluta.

Un dato che segnala una bassa pressione di vendita per bitcoin

La percentuale di unspent transaction output (UTXO) in profit di bitcoin ha recentemente superato il 98%, il livello più alto da dicembre 2017, secondo la fonte di dati Coin Metrics. Inoltre, il numero di UTXO in profit ha raggiunto un livello record di oltre 110 milioni.

I dati indicano che un gran numero di possessori sta attualmente guadagnando denaro con le proprie monete che potrebbe decidere di detenere o liquidare, a seconda delle proprie prospettive. Il loro prossimo passo potrebbe influenzare la traiettoria dei prezzi.

“Un’alta percentuale di UTXO in profit segnala potenzialmente una pressione di vendita relativamente bassa poiché c’è un basso rischio di una capitolazione. Al contrario, alcuni investitori potrebbero presto iniziare a prendere profitti se i potenziali guadagni diventassero troppo buoni per lasciarseli sfuggire”, afferma il rapporto “State of Network: Issue 76” di Coin Metrics.

L’offerta di bitcoin inizia ad essere percepita più scarsa

Un UTXO è una qualsiasi quantità di bitcoin che non è stata ancora spesa dall’attuale detentore. Un profit-making UTXO, o UTXO in profit, invece, è quel bitcoin il cui prezzo al momento della creazione è inferiore al prezzo di mercato corrente.

La capitolazione è il punto in cui gli investitori rinunciano a cercare di riconquistare i guadagni persi e vendono nel mercato in calo, portando a un calo ancora più profondo. Attualmente, la maggior parte degli investitori guadagna dai propri investimenti e il rischio di capitolazione è quasi nullo.

Inoltre, l’umore del mercato è rialzista e gli analisti si aspettano che la criptovaluta si consolidi nel breve termine prima di sfidare il record di 20.000 $ entro la fine dell’anno. “La maggior parte degli investitori che si sono mantenuti stabili per così tanto tempo continuerebbero a resistere fino a nuovi massimi storici, causando una carenza di offerta e agendo come un anello di rinforzo positivo, portando i prezzi più in alto”, ha detto Connor Abendschein, analista di ricerca presso Digital Assets Data.

I grandi acquirenti spot hanno già causato il prosciugamento della liquidità sell-side e la situazione potrebbe intensificarsi con l’aumento della percentuale di UTXO in profit. “Tra la fiducia GBTC di Grayscale, MicroStrategy e l’afflusso di altri grandi acquirenti spot, l’offerta di bitcoin sta cominciando a sembrare più scarsa”, ha detto Matthew Dibb, CEO di Stack Funds. Al momento della stampa, la criptovaluta viene scambiata vicino a 17.700 $.

Comments (No)

Leave a Reply

ArabicDutchEnglishFilipinoFrenchGermanItalianNorwegianPolishPortugueseRussianSpanishSwedish