La Cina è pronta a lanciare il suo yuan digitale tra poco

La Cina è pronta a lanciare il suo yuan digitale

La Cina è pronta a lanciare il suo yuan digitale - shutterstock 1193634649 1600 1520x1024 1 1024x690La Banca popolare cinese ha completato la fase tecnica dello sviluppo della sua valuta digitale, ma la parte più difficile deve ancora arrivare.Secondo quanto riferito da fonti ufficiali, la Banca popolare cinese (PBoC) ha concluso il primo passo tecnico dello sviluppo della sua valuta digitale statale.

Tuttavia, la data di lancio è ancora molto vaga. Ora, l’impegno della banca centrale si rivolge all’elaborazione di leggi pertinenti per la sua circolazione, e ciò potrebbe richiedere ancora più tempo.

Un addetto ai lavori anonimo ha dichiarato al Global Times che la criptovaluta di stato viene considerata come il modo più conveniente per la PBoC di tradurre la politica dei tassi di interesse zero e negativa in banche commerciali, una misura forzata dalla crescente pandemia di covid-19.

Ora si pensa a brevetti e normative adeguate

Secondo la fonte Alipay, il braccio finanziario del colosso tecnologico cinese Alibaba, ha già richiesto almeno cinque brevetti dal 21 gennaio al 17 marzo, tutti in qualche modo collegati alla valuta digitale del PBoC.”A giudicare dai brevetti, il primo passo dello sviluppo tecnologico è stato sostanzialmente completato”, ha detto l’insider.

Ha aggiunto che i brevetti coprono varie aree del progetto della valuta digitale, tra cui emissione, registrazione delle transazioni, portafogli digitali, supporto commerciale anonimo ed assistenza nella supervisione e gestione di conti illegali.

Tuttavia, l’insider ha osservato che la legislazione sulla valuta digitale, l’istituzione di un quadro bancario e assicurativo e la supervisione normativa potrebbero rivelarsi un processo lungo, anche più della iniziale fase di sviluppo della criptovaluta. Per questo motivo, la data esatta o addirittura approssimativa del lancio non è ancora chiara.

Un team di investitori privati a sostegno della criptovaluta di stato

Secondo il rapporto, diverse aziende private come Alibaba, Tencent, Huawei e China Merchants Bank hanno partecipato allo sviluppo della valuta digitale cinese. Cao Yan, vicedirettore dell’Istituto di Ricerca Avanzata sulla Blockchain sotto l’Università Tsinghua nella Regione del Delta dello Yangtze, ha dichiarato che è stata una scelta logica per la banca centrale cinese scegliere aziende private che conoscessero a fondo la tecnologia blockchain come suoi partner per investire.

Le banche e le istituzioni di tutto il mondo stanno attualmente abbassando i tassi di interesse, tagliandoli a zero o addirittura avventurandosi in un territorio negativo davanti alla prospettiva di una pandemia globale senza precedenti.

Come tale, Cao sostiene che il PBoC dovrebbe accelerare i suoi sforzi per il lancio della valuta digitale o rischia di rimanere indietro. “Se c’è una possibilità che la Cina stia considerando di abbassare il proprio tasso di interesse in zona negativa come opzione finale e di indirizzare tale politica verso prestiti privati e prestiti commerciali, una valuta digitale statale e diffusa sarà in grado di raggiungere questo obiettivo”, ha detto Cao al Global Times.

DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish