Un Ethereum frammentata sarà abbastanza flessibile per la finanza decentralizzata?

Un Ethereum frammentata sarà abbastanza flessibile per la finanza decentralizzata? - ethereum network 1024x704Money lego è il termine usato per descrivere il modo in cui Ethereum consente di collegare diversi servizi finanziari l’uno all’altro, noto anche come componibilità. Nell’ultimo anno la componibilità è diventata un vantaggio competitivo molto reale per DeFi.

Mescolare e abbinare al volo smart contract si è dimostrato incredibilmente prezioso. Ma rimane una domanda da 10,9 miliardi di dollari: la componibilità funzionerà anche su Ethereum 2.0 come è successo finora sulla versione originale del computer mondiale?

Componibilità e throughput di Ethereum

“La componibilità è davvero importante perché consente all’innovazione di comporsi: gli imprenditori possono comporre con le creazioni di altri imprenditori”, ha detto Chris Burniske della società di venture capital Placeholder.

Ad esempio, Netflix (NASDAQ: NFLX) si basa su molti servizi, come reti di distribuzione di contenuti, provider di archiviazione, prodotti di analisi e molte altre soluzioni di cui la maggior parte delle persone normali non ha mai nemmeno sentito parlare.

Questi servizi si basano su una verifica dell’identità centralizzata, ma su Ethereum tutto ciò sarebbe possibile senza bisogno di specificare un’identità. Tuttavia, la semplicità della componibilità si scontra con la realtà della capacità di throughput di Ethereum.

Questo è un problema noto a tutti fin dall’inizio del progetto. Per rimediare a ciò, alcuni progetti stanno passando ad una sidechain, ma molti puntano su Eth 2.0 che offrirà molto più spazio per le transazioni.

Il nucleo della nuova capacità di throughput proverrà da una nuova architettura chiamata “sharding”. In pratica, ci saranno più blockchain che effettueranno il check-in tra loro tramite una beacon chain.

Questo dovrebbe far muovere tutto molto più velocemente e costare molto meno, ma sorgerebbero dei problemi se una transazione richiedesse comunicazioni sincrone (cioè senza ritardi o in tempo reale). Ma ci sono preoccupazioni sul fatto che la componibilità possa essere ostacolata in alcuni casi, in un ambiente frammentato.

Risolvere il problema

Hart Lambur del progetto UMA, un altro protocollo per la creazione di opzioni uniche su Ethereum, ritiene che ci siano soluzioni non ingegneristiche per alcuni di questi problemi. Propone di risolvere i problemi di sincronizzazione con quello che potrebbe essere chiamato il DeFi-thinking.

In pratica, egli propone di creare protocolli che garantiscano semplicemente transazioni a pagamento, in base a un qualche tipo di profilo di rischio. E se si scopre che c’è un frammento molto costoso, ad esempio, e anche se Ethereum rimane più costoso di altre blockchain dopo tutto questo, Burniske crede che Ethereum rimarrà comunque la casa della DeFi (scopri la quotazione di ETH in tempo reale).

Alcune città sono molto costose per viverci, ha detto, ma le persone ci restano perché stanno facendo un lavoro che vale la pena. Gli impegni meno urgenti, quelli che non hanno bisogno di essere immediati, possono spostarsi nelle città più piccole.

In questo modo, ha detto Burniske, le soluzioni di secondo livello e altre blockchain sarebbero “simili alle periferie”. Tutto sommato, egli rimane ottimista sull’invenzione di Vitalik. “Penso che i componenti per un sistema finanziario decentralizzato potrebbero andare ad altre catene, ma penso che il cuore rimanga con Ethereum”, ha detto Burniske. “Ethereum è la capitale della DeFi”.

Comments (No)

Leave a Reply

ArabicDutchEnglishFilipinoFrenchGermanItalianPolishPortugueseRussianSpanish